Soci

Stefano Alberto Villata

Contenzioso.

Competenze professionali

Contenzioso civile e commerciale innanzi alle autorità giurisdizionali e ai collegi arbitrali. Assistenza a fondi di private equity, banche e società in contenziosi complessi (anche transnazionali) relativi a contratti di acquisizione, patti parasociali, impugnative di delibere, azioni di responsabilità, contratti d’appalto, contratti bancari.
Membro di collegi arbitrali presso la Camera Arbitrale di Milano e ad hoc.
Patrocinio innanzi alle corti amministrative e tributarie.

Attività accademica

Professore associato di diritto processuale civile nell’Università degli Studi di Milano, già ricercatore confermato presso la medesima università.
Insegnamenti di Diritto processuale civile base e progredito, alternative dispute resolution e diritto dell’arbitrato presso l’Università di Milano e di Como.

Qualifiche e studi

Laurea in giurisprudenza con lode presso l’Università degli Studi di Milano.
Dottorato di ricerca (PhD) in diritto processuale civile nell’Università degli Studi di Milano.
Periodo di studio e di ricerca presso l’Università di Monaco Ludwig Maximilliam (LMU).
Iscritto all’Albo Avvocati.
Cassazionista.

Pubblicazioni

Impugnazioni di delibere assembleari e cosa giudicata, Ed. Giuffré, Milano, 2006, pp. X-540, nella collana Pubblicazioni dell’istituto di diritto processuale civile della Facoltà di giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano.
Controversie di pubblico impiego, arbitrato e disapplicazione degli atti amministrativi illegittimi, in Rivista di diritto processuale, Cedam, Padova, 2000, pp. 773-807.
L’invalidità degli atti processuali, in P. Brecciaroli (a cura di), Corso di diritto processuale civile e tributario, Milano, 2005, pp. 241-261.
La giurisdizione sulla domanda di risarcimento del danno in materia edilizia: primi orientamenti successivi alla sentenza della Corte Costituzionale n. 204 del 2004, in Rivista di diritto processuale, Cedam, Padova, 2005, pp. 1422-1447.
Prova documentale e principio di acquisizione: un difficile connubio (specialmente) nel giudizio di appello?, in Rivista trimestrale di diritto e procedura civile, Giuffré, Milano, 2006, pp. 315-333.
La guerra Olanda-Lodi lascia sul campo alcuni principi processuali? (Note in tema di sospensione delle delibere societarie e procedimento cautelare nella vicenda Antonveneta), in il Corriere giuridico, Ipsoa, Milano, 2006. pp. 1297-1310.
(con Martin Schwab) Das Prozessrecht gesellschatsinterner Streitgerichtsbarkeit [Recensione], in Rivista di diritto processuale, 2006, pp. 1371-1372.
Sospensione necessaria del processo civile per dipendenza da processo comunitario di annullamento e limiti soggettivi del giudicato, in Rivista di diritto processuale, 2007, pp. 1030-1041.
Clausola di proroga della giurisdizione e negozi collegati, in Rivista di diritto processuale, 2008, fasc. 4, pp. 1141-1154.
Il regolamento C.E. n. 13932007 sulle notificazioni di atti giudiziali nell’ambito degli Stati membri, in Rivista di diritto processuale, 2009, 153-166.
Efficacia «panprocessuale» della pronuncia implicita sulla giurisdizione contenuta in sentenza di merito passata in giudicato?, in Rivista di diritto processuale, 2009, fasc. 4, 1021-1038.
Recensione a Aa.Vv., Studi in onore di Modestino Acone, in Rivista di diritto processuale, 2011, 937-938.
Domanda di adempimento e domanda di arricchimento ingiustificato: mutatio libelli e opposizione a decreto ingiuntivo, in Rivista di diritto processuale, 2011, 1573-1588.
L’art. 3 della legge n. 218/1995 quale norma sui limiti internazionali della giurisdizione amministrativa italiana?, in Riv. dir. int. priv. proc., 2011, fasc. 4, 1011-1024.
Offerta di strumenti finanziari esteri in Italia e art. 5, n. 3, del Regolamento Bruxelles I, in Rivista di diritto processuale, 2012, fasc. 2, 476-489.
Diritto straniero e processo. Premessa storica ad uno studio della “prova” del diritto straniero, Roma, 2012.
L’espropriazione forzata nei confronti delle pubbliche amministrazioni. In: S. Vincre (a cura di). Appunti di diritto del l’esecuzione civile. Il titolo esecutivo europeo e le esecuzioni speciali, Padova, 2012, p. 151-163.
Arbitrato e procedimenti sommari, in Riv. dir. proc., 2013, 889-911.
Sulla nozione e sulla rilevabilità d’ufficio della litispendenza internazionale nella l. 218/95, in Riv. dir. proc., 2013, 1574-1588.
Note sui provvedimenti d’urgenza ex art. 700 c.p.c. preassembleari, in Riv. dir. proc., 2014, fasc. 3, 601-623.
Locus commissi delicti e concorso nell’illecito nell’art. 5, n. 3 del Regolamento Bruxelles I, Riv. dir. proc., 2014, fasc. 4-5, 1225-1242.
I limiti oggettivi dell’autorità di una sentenza straniera nel sistema «Bruxelles», in Riv. dir. proc., 2015, fasc. 3, 827-839.
(con F. Salerno) Giurisdizione ed efficacia delle decisioni straniere nel Regolamento (UE) n. 1215/2012 (rifusione). Evoluzione e continuità del “sistema Bruxelles-I” nel quadro della cooperazione giudiziaria europea in materia civile, 4a ed., Cedam, Padova, 2015, pp. LXXII – 476, in Riv. dir. proc., 2016, 189-190.
Sul rilievo d’ufficio della nullità delle deliberazioni assembleari per motivi diversi rispetto a quelli dedotti dalle parti, in Riv. dir. proc., 2017, 837-855.
(con E. D’Alessandro) L’oggetto del giudizio di cognizione tra crisi delle categorie del diritto civile ed evoluzioni del diritto processuale, Giappichelli, Torino, 2016, pp. XI – 317. in Riv. dir. proc., 2017, 1275-1278.
(a cura di), Materiali sulla cosa giudicata, CEDAM, 2017.
L’attualità dello studio degli effetti della sentenza e della cosa giudicata, in S.A. Villata (a cura di), Materiali sulla cosa giudicata, Cedam, 2017, 9-13.
Contro il neo-formalismo informatico, in Riv. dir. proc, 2018, p. 155-173.

Lingue straniere

Inglese, francese e tedesco.